Close

CASO STUDIO: l'impaginazione di un piccolo manuale

Chi è la committente: Valentina Cassarà

Valentina è una una formatrice che scrive e gestisce progetti europei complessi ed è specializzata in Erasmus.

Ci siamo conosciute durante un coworking virtuale e, dopo un suo primo contatto in cui mi ha spiegato molto bene il suo obiettivo, abbiamo instaurato una collaborazione molto soddisfacente.

Valentina è una persona entusiasta e una professionista sempre alla ricerca di network virtuosi; anche grazie a queste sue peculiarità organizza formazioni che porteranno i giovani ad approcciarsi all’esperienza Erasmus e all’ottimizzazione della loro presenza on line su LinkedIn. Ti lascio qui il suo sito.

Valentina Cassarà
L'interno del manuale

I suoi obiettivi

Valentina voleva dare vita da diverso tempo a questo suo progetto, ossia la creazione  e impaginazione di un piccolo manuale informativo che fosse molto concreto, smart e di facile consultazione sull’utilizzo di LinkdIn.

Progettare un supporto cartaceo che parlasse di LinkedIn ai giovani era il suo obiettivo.

Il risultato quindi doveva essere dedicato a loro, senza “pomposità”, nè lessicali nè visive. Doveva diventare un book-manuale grazie al quale i destinatari avrebbero potuto esercitarsi scrivendo e attuando azioni pratiche da concretizzare sul social.

Impaginazione di un manuale: individuare molto bene il target

Questo mini libro, nelle intenzioni di Valentina, non doveva rappresentare un compito noioso da portare a termine, ma più uno stimolo a darsi da fare, a “scalare” il social e imparare a vederlo come un ottimo esercizio per conoscere (anche) se stessi e passare alla pratica, subito.

Come impaginare un piccolo manuale

Sulla base delle premesse, del target, dei contenuti (che Valentina aveva impostato sulla base della metafora del viaggio) e del fatto che ci sarebbero state anche delle parti da scrivere e compilare sul manuale stesso, ho pensato in primis al formato.

Ho scelto un A5, perché volevo che fosse un supporto leggero, agile, da “gettare” facilmente dentro uno zaino o tenere aperto mentre nel frattempo si sarebbe usato LinkedIn per ottimizzare il profilo.

Individuato il formato, sono passata a creare i template grafici (pagine mastro in gergo grafico editoriale) delle varie sezioni in cui si suddivide il manuale, sulla base del menabò strutturato insieme a Valentina.

Questa fase è sempre importantissima quando si impagina un supporto cartaceo multi pagina, perché avere una visione totale e d’insieme del progetto permette poi di poter scendere meglio nel dettaglio dell’impaginazione.

Quindi ho disegnato:

> i template delle sezioni;

> tutti i fogli di stile utili a connotare titoli, sottotitoli, inizio di sezioni, paragrafi, paragrafi puntati, stili tipografici per le pagine degli esercizi e via di questo passo;

> le pagine dedicate alle vere e proprie esercitazioni dove poter scrivere.

Inserire il testo personalizzandolo sugli stili è stato il passo successivo. Ovviamente poi ci sono state verifiche su verifiche, aggiustamenti di stili, accortezze relative alla tipografia e all’impaginazione fluida di tutto il libro.

IL RISULTATO

Il risultato puoi vederlo nelle foto. Il piccolo manuale è molto comodo, facile da consultare, in linea con l’identità di Valentina come professionista esperta di formazione e con il suo approccio leggero ma non superficiale.

La copertina del libro è stata disegnata dall’illustratrice Elena Leone, aka Desna Turalscelta da Valentina, sempre nell’ottica del tessere relazioni e valorizzare belle competenze.

Le parole di Valentina

"...ho chiesto la call conoscitiva a Carolina per avere un preventivo e fare due chiacchiere per capire se era la persona giusta per me. Dopo la call, mi era piaciuta molto e sapevo che volevo lavorare con lei."​
Valentina Cassarà
Erasmus Mobility Manager

Ti è piaciuto questo caso studio? Sogni di progettare qualcosa inerente l’impaginazione? Scrivimi e parliamone.

Errore: Modulo di contatto non trovato.